Science

RESEARCH PLAYS A PROMINENT ROLE IN DATAMIND ACTIVITIES. SCIENCE IS OUR MAIN FIELD OF ACTIVITY.

In a scientific experiment very big amounts of data are collected. DataMind designs and develops advanced algorithms and software solutions for data analysis and visualization.

Articles / Abstracts:

  • A speed of sound aberration correction algorithm for curvilinear ultrasound transducers in ultrasound-based image-guided radiotherapy
    (Fontanarosa et al 2013 Phys. Med. Biol. 58 1341 – link: http://iopscience.iop.org)
  • Automated cross-modal 3D contouring algorithm for prostate 3D ultrasound-CT co-registered images
    (2nd ESTRO Forum, Geneva – Switzerland – link: http://www.estro.org)
  • Automated Computed Tomography-Ultrasound Cross-Modality 3-D Contouring Algorithm for Prostate (Ermacora et al 2015 Ultrasound Med Biol 2015 Oct 21;41 – link: http://www.journals.elsevier.com/ultrasound-in-medicine-and-biology  )
  • Hybrid Deformable Registration of 3D Breast Ultrasound Views (Costa et al.) (37th Annual International Conference of the IEEE Engineering in Medicine and Biology Society 2015, Milan, Italy - link: http://embc.embs.org )

Conferences:

  • US imaging for image guidance in radiotherapy, Feb 8 2013, Maastricht, the Netherlands
  • Hybrid Deformable Registration of Automated 3D Breast Ultrasound Views, International Workshop on Ultrasound Guidance in Radiotherapy 2015, June 25th - 26th, Cookham, United Kingdom.
  • Automated Nipple Detection in 3D Breast Ultrasound Scans, European Congress of Radiology, ECR2016, March 2nd - 6th, Vienna, Austria

Projects:

  • Smart Metal
  • La Commissione Europea con decisione CE(2015) 4814 del 14/07/2015 ha approvato il Programma Operativo del Fondo Europeo Di Sviluppo Regionale (FESR) 2014-2020 “Investimenti a favore della crescita e dell’occupazione” del Friuli Venezia Giulia. Il Programma ha una dotazione complessiva di risorse (FESR, Stato, Regione) articolate su 5 Assi tematici corrispondenti a determinati obiettivi Tematici (OT) di cui all’art. 9 del Regolamento 1303/2013.
    Nell’ambito dell’Asse I (Obiettivo Tematico 1 - Rafforzare la ricerca, lo sviluppo tecnologico e l'innovazione), e nello specifico dell’Attività 1.3.a “Attività di ricerca e sviluppo realizzate attraverso la cooperazione tra soggetti economici e tra soggetti economici e strutture scientifiche”, la Regione Friuli Venezia Giulia ha co-finanziato il progetto di ricerca e sviluppo congiunto denominato “SMART METAL - Macchina intelligente per la metallizzazione di componenti plastici in fanaleria auto”. I progetto coinvolge le tre aziende regionali: Automotive Lighting Italia S.p.A., DataMind S.r.l. e C.S.R. ITALIA S.r.l.. Per tale iniziativa, la Regione Friuli Venezia Giulia ha previsto la concessione complessiva di contributo di 482.056,05 euro, per una spesa complessiva ammessa pari a 1.162.104,71 euro.
    L’obiettivo principale del progetto è l’implementazione di una nuova macchina di metallizzazione intelligente, che integra metodologie avanzate di visione artificiale e metodi innovativi per l’ottimizzazione in tempo reale del processo, nell’ottica miglioramento di efficienza produttiva e qualità di prodotto. Sarà inoltre sviluppato un tool di progettazione integrata prodotto/processo con l’obiettivo di prevedere a calcolo il processo di deposito del coating sugli elementi ottici del fanale.
    Nell’ottica di miglioramento continuo verso una fabbrica intelligente e con lo scopo di ridurre le attività non-valore aggiunto, tale progetto si pone come scopo principale l’automazione del processo di metallizzazione per quel che riguarda principalmente due aspetti principali:
    • implementazione di un sistema di visione che rilevi in automatico gli scarti del processo e consenta di eliminare le parti non conformi
    • messa a punto di un sistema di feedback in loop chiuso che consenta la regolazione automatica del sistema metallizzatore misurandone i pezzi in uscita (mediante misurazione di spessore di alluminio con sistema basato su caratterizzazione elettrica)
    I principali vantaggi apportati da questa trasformazione radicale nel reparto di metallizzazione sono i seguenti:
    • riduzione degli scarti, grazie al controllo dei parametri di processo in loop chiuso con misurazione diretta dello spessore di metallizzazione;
    • riduzione del lavoro a non-valore aggiunto, con l’introduzione di un sistema automatico per il controllo degli scarti e l’eliminazione degli stessi;
    • riduzione dei resi dal campo, grazie all’introduzione di un processo più oggettivo di selezione dei campioni scarti
    • riduzione degli inquinanti: tutti i pezzi plastici metallizzati scarti non possono essere rilavorati o riciclati, inoltre oltre alla plastica di scarto è presente su ogni componente un sottile spessore di metallo che contribuisce all’aumento degli inquinanti.

  • Poster

  • Click here to download the project brochure